Piazza del Campidoglio

Situata nel centro di Roma ad una ventina di minuti a piedi dalla stazione Termini si trova una delle più celebri piazze d’Italia, cioè Piazza del Campidoglio, sede dell’autorità amministrativa di Roma fin dal Medioevo quando il senato cittadino era ospitato in un fortilizio che poi diventò il Palazzo Senatorio e sullo spiazzo antistante si radunavano le assemblee del popolo. Già nella metà del ‘500 Papa Niccolò V mise mano alla piazza e fece costruire sui resti delle case dei capitani del popolo il Palazzo dei Conservatori quale sede della magistratura, ma la morte del pontefice causò l’interruzione dei lavori. Nel 1536 Carlo V venne in visita a Roma e nel percorso trionfale organizzato per lui dovette passare dal Campidoglio, ma questo colle era in uno stato di abbandono tale da essere diventato pascolo per le capre per cui il Papa Paolo III decise di affidare a Michelangelo la risistemazione della Piazza. Il grande artista intervenne in modo radicale su ciò che già esisteva e cambiò addirittura l’orientamento della piazza, che allora volgeva verso il foro, posizionandola verso la basilica di San Pietro che era allora diventato il vero centro politico …

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*

code