Il quartiere Trastevere

Trastevere è il tredicesimo rione della capitale italiana e viene spesso indicato su mappe e cartine con la sigla “R. XIII” dove “R” sta per rione e il numero romano per 13. Il nome di questo quartiere deriva dal latino, “trans Tiberim” che significa “al di là del fiume Tevere”. La zona è delimitata dalle Mura Aureliane, dal Portuense, dalle mura Leonine, dal Gianicolense e dal Tevere stesso. Lo stemma del quartiere (caput leonis) rappresenta un leone color oro su sfondo rosso. Tra il 754 e il 509 a.C., la zona di Trastevere era abitata dagli Etruschi e venne occupata dai Romani per meglio sorvegliare il fiume su entrambe le sponde. L’interesse di Roma nei confronti della zona era puramente strategico tanto che vi si poteva accedere solo attraversando un esile ponte di legno, il Sublicio. Durante l’età repubblicana le zone confinanti con il fiume vennero abitate da marinai e pescatori, in gran parte immigrati siriani ed ebrei. Solo sotto l’impero di Augusto la zona di Trastevere venne riconosciuta dalla potenza romana, diventandone la quattordicesima regione, la “regio transtiberina”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*

code